C’È UN CUORE CHE BATTE …… (Natale 2014)

a Isabella da Nicolò
C’È UN CUORE CHE BATTE (pag.1)

C’È UN CUORE CHE BATTE (pag.1)

 

C’È UN CUORE CHE BATTE (pag.2)

C’È UN CUORE CHE BATTE (pag.2)

 

C’È  UN CUORE CHE BATTE

Natale 2014

a Isabella da Nicolò

C’è un cuore che batte
ed oggi è Natale …
Amore mi manchi …
io sto ancora male !
Ti cerco nel mondo
e ti cerco nel cielo
perché io ti voglio …
null’altro io anelo.
Amore mi manchi …
I fuochi son spenti,
rimangono solo
memorie latenti.
C’è un cuore che batte
in questo pianeta …
sul quale passasti
come Stella Cometa.
Oggi il tuo amante,
è rimasto orfanello
e attende riunirsi
al suo raro Gioiello.

composta in Aprilia (RM) a Natale del 2014 alle ore 00,30

 

COMMENTO dell’autore:
Il Natale e’ la ricorrenza della famiglia … è la celebrazione del trionfo della Vita.
La nostra parentesi mortale è caduca e ricca di dolori ma, con l’aiuto dell’Amore e della rassegnazione,  possiamo trascorrerla in armonia finché ci sarà dato vivere. 

BUON NATALE

ED UN SERENO

ANNO NUOVO

Questo Autore ha ascoltato casualmente per radio questa malinconica canzone di Venditti, a lui sconosciuta e ne è rimasto molto colpito: mentre ll’artista cantava, le sue parole si sono mescolate con i propri pensieri e si è immedesimato inconsciamente nel testo. Alla fine dell’esecuzione ha scritto di getto questa lirica a cui ha dato lo stesso titolo della canzone di Venditti.

 

Nicolò ha voluto completare la sua “lirica” con questi “brani” natalizi della tradizione spagnola.

Erano i preferiti di Isabella

.

EL NIÑO DEL TAMBOR (Villancicos  Navideños)
https://www.youtube.com/watch?v=Zv_lSPdWX_4 (video original con  letra)

 

El  Niño  del  Tambor
El camino que lleva a Belén
baja hasta el valle que la nieve cubrió,
los pastorcillos quieren ver a su Rey,
Le traen regalos en su humilde zurrón
ropo pon pon, ropo pon pon.
Ha nacido en el portal de Belén
el Niño Dios. (dos veces)
Yo quisiera poner a tus pies
algún presente que te agrade, Señor,
más Tú ya sabes que soy pobre también
y no poseo más que un viejo tambor,
ropo pon pon, ropo pon pon, pon.
En tu honor frente al portal tocaré
con mi tambor.
El camino que lleva a Belén
yo voy marcando con mi viejo tambor.
Nada mejor hay que te puedo ofrecer,
su ronco acento es un canto de amor,
ropo pon pon, ropo pon pon.
Cuando Dios me vió, tocando ante Él,
me sonrió.

.

Il ragazzo col Tamburo

La strada che porta a Betlemme
verso la valle coperta di neve,
permette ai pastorelli vedere il loro Re,
Gli portano doni nell’umile bisaccia,
ropo pon pon, ropo pon pon.
È nato nella stalla di Betlemme
il Figlio di Dio. (due volte)
Vorrei deporre ai tuoi piedi
qualche regalo che ti piaccia o Signore,
ma Tu sai anche che io sono povero
e non possiedo che un vecchio tamburo,
ropo pon pon, ropo pon pon, pon.
In tuo onore suonerò il mio tamburo
davanti la soglia.
La strada che porta a Betlemme
La scandisco con il mio vecchio tamburo.
Non ho niente di meglio da offrirti,
il suo suono roco è una canto d’amore,
ropo pon pon, ropo pon pon.
Quando Dio mi vide suonare davanti a Lui,
mi sorrise.
(libera traduzione di Nicolò)

VILLANCICOS  NAVIDEÑOS

.
VEN A MI CASA ESTA NAVIDAD (Luis Aguile – con letra)
https://www.youtube.com/watch?v=FZR2uQLxj-k
LOS PECES EN EL RIO (Villancicos – Musica Navideña)
https://www.youtube.com/watch?v=L6_nZapQyps&list=RDxMtuVP8Mj4o
CAMPANAS DE BÉLEN (Villancicos – Musica Navideña)
https://www.youtube.com/watch?v=L6_nZapQyps&list=RDxMtuVP8Mj4o

*** DISCLAIMER & COPYRIGHT *** La consultazione del contenuto del sito é consentita, limitatamente all'uso strettamente personale e con divieto di commercializzazione dei contenuti anche a scopo pubblicitario. E' consentuita, altresì, la diffusione di detto materiale, purché sia data notizia della fonte.