TU SEI IL MIO RIFUGIO

a Isabella da Nicolò
TU SEI IL MIO RIFUGIO (pag.1)

TU SEI IL MIO RIFUGIO (pag.1)

COMMENTO + Canzone (pag.2)

COMMENTO + Canzone (pag.2)

segue COMMENTO + Canzone (pag.3)

segue COMMENTO + Canzone (pag.3)

.

TU SEI IL MIO RIFUGIO

.

Dolce Amore sei l’asilo
che mi dà oggi Rifugio,
mi soccorri dal tuo Cielo
e mi salvi dal  naufragio.
Nel mio mare periglioso
io veleggio senza meta,
tu consoli quella pena
che trapela dal poeta.
Ma la forza è la poesia
che crea rassegnazione,
tu dall’alto la incoraggi.
assecondi l’ispirazione.
Nelle mie notti insonni
ritorna la tua presenza:
rifiorisce la mia mente,
mi cambia l’esistenza
e dò voce alla passione
che giammai fu sopita
per Colei tanto amata,
solo scopo di mia vita.
Così in questo imeneo,
pur se c’è separazione,
il mio cuore batte folle
per cercare guarigione.
Fisso gli occhi nella Luna,
mi riaccende il sentimento,
assomiglia alla mia Sposa,
preda son dello sgomento.
Questa sintesi spirituale
con la mia dolce Metà,
mi riporta ad agognare
la riunione nell’Eternità.

.

in Roma, venerdì 28 di novembre del 2014
alle ore 04.20

.

COMMENTO : dell’Autore
Questo autore rammenta una “prosa” titolata “RICORDA”, di un autore allora a lui sconosciuto, Josh Groban; il 9 di febbraio del 2010 lo inserì nel capitolo “BENVENUTO” (diretto a tutti i visitatori) del “Sito”. Per l’attinenza dei contenuti con la presente lirica, ho voluto ricercare la fonte originale ed ho scoperto che si trattava della canzone “REMEMBER ME” (Musica: James Horner  – Testo: Cynthia Weil), di cui riporto una mia libera traduzione del testo spagnolo:

.

“REMEMBER ME”
(canta: Josh Groban – Accompagnamento vocale: Tanja Tzarovska )
https://www.youtube.com/watch?v=vyMN76RUhUw (video subtitulado)
https://www.youtube.com/watch?v=cph3FT0cUek (Video subtitled)

.

RICORDA

.

! Ricorda !
Io sarò ancora qui così a lungo
quanto mi terrai nella memoria.
! Ricorda !
Quando i sogni saranno finiti
il tempo stesso può essere vinto.
! Solo ricordati di me !
Io sono l’unica stella che brilla così splendente
e l’ultima luce che svanisce nel sole nascente.
Sono con te ogni volta che tu racconti la mia storia
perché io sono la Vita che ho vissuto.
Io sono una voce calda che sussurra nel vento freddo
e,  se tu ascolti,  mi sentirai chiamare dal cielo.
Anche se il Tempo è “trasceso” Io continuo a vivere.
Sin quando,  allungando la mano, riuscirò a toccarti …
! NON POTRÒ MAI MORIRE !
! Ricordati !
Io non ti lascerò mai finché  ti ricorderai di me.
! Ricordati di me !

.

Segue COMMENTO: dell’Autore
Nelle mie ricerche, però, ho rinvenuto un’altra canzone di Josh Groban, ”YOU RAISE ME UP” (Musica: Rolf Løvland – Testo: Brendan Graham) ; anche di questo brano riporto una mia libera traduzione del testo inglese:

.

”YOU RAISE ME UP”
Tu mi consoli (canta Josh Groban )
https://www.youtube.com/watch?v=t_B8We6eJJo (sottotitoli)
Tù me elevas. (canta Josh Groban)
https://www.youtube.com/watch?v=3xN5MCL8dfw (subtitulado)

.

TU MI CONSOLI
(Tu sei il mio rifugio)

.

Quando sono triste e la mia anima è stanca,
quando ci sono problemi ed il cuore è cupo,
allora io mi fermo e aspetto qui in silenzio
finché tu non arrivi per farmi compagnia.
Tu mi consoli, per farmi scalare le montagne,
mi consoli, per farmi solcare mari tempestosi:
quando io mi appoggio a te son così forte
più di quanto non  potrei esserlo da solo.

Non c’è alcuna vita senza la tua presenza,
Ogni cuore sofferente batte incompleto,
ma quando tu arrivi io resto sgomento …
mi sembra, a volte, intraveder l’eternità
(nel “video” solo musica)

Sei il mio rifugio quando scalo le montagne,
sei il mio rifugio se affronto onde tempestose:
quando mi appoggio a te io sono così forte
più di quanto io non  potrei esserlo da solo.
Sei il mio rifugio quando scalo le montagne,
sei il mio rifugio se affronto onde tempestose:
quando mi appoggio a te io sono così forte
più di quanto io non  potrei esserlo da solo.
Sei il mio rifugio quando scalo le montagne,
sei il mio rifugio se affronto onde tempestose:
quando mi appoggio a te io sono così forte
più di quanto io non  potrei esserlo da solo.
Tu mi consoli più di quanto da sol potrei.

QUANDO L’AMORE DIVENTA POESIA

a Isabella da Nicolò
QUANDO L'AMORE DIVENTA POESIA (pag.1)

QUANDO L'AMORE DIVENTA POESIA (pag.1)

QUANDO L'AMORE DIVENTA POESIA (pag. 2)

QUANDO L'AMORE DIVENTA POESIA (pag. 2)

COMMENTO + Testo canzone (pag.3)

COMMENTO + Testo canzone (pag.3)

... al COMMENTO di Francesco

... al COMMENTO di Francesco

.

QUANDO L’AMORE DIVENTA POESIA

a Isabella da Nicolò

Ti amo … Ti amo …
ma tu sei andata via …
da allora il mio amore
è diventato POESIA .
Il nostro Amore era grande
era appassionato,
era Amore completo,
abbracciava il Creato;
ma gli Dei dell’Olimpo
non eran contenti …
eran pieni d’invidia …
digrignavano i denti.
Così ti rapirono
a questo povero amante
e la tua dolce presenza
portaron distante.
Ma quando ti videro,
pellegrina nel cielo,
cercar sulla terra
il tuo Amor prigioniero,
per il solingo orfanello
loro ebbero pena,
il tuo aspetto mutarono
in Luna Piena.
Così nelle notti
che scandiscono il mese
l’astro d’argento
la speranza riaccese:
ogni due settimane
la sua apparizione,
errabonda nel cielo
come lieve aquilone,
t’invita a sanare
la tua alma ferita …
ti dà nuova forza …
per tornare alla vita.
Così il triste amante
riprende coraggio,
fissa il suo sguardo
nel lucente tuo raggio
e nelle notti di luna,
splendente nel cielo,
muta sembianze
e, insensibile al gelo,
gli spuntan le zanne
si ricopre di pelo.
Adesso è un Lupo
che canta alla Luna,
il suo canto è la forza
che  porta fortuna,
sale al cielo e conforta
la … Speranza mia …
il nostro Amore vive
… OGGI E’ POESIA …


in Roma, venerdì 21 novembre del 2014 alle opre 04,15
.

COMMENTO : dell’Autore
Durante un programma radiofonico trasmettono la canzone “Quando L’amore Diventa Poesia”: questo Autore si rivede quando, durante le sue veglie notturne, compone le sue “Liriche” dedicate alla sua “Luna” e, vinto dall’emozione,  compone di getto questa nuova a cui dà lo stesso titolo del brano ascoltato.

.

Quando L’amore Diventa Poesia
(Massimo Ranieri: Festival di Sanremo 1969)
https://www.youtube.com/watch?v=yaA4rYRiv5o
.
Testo

.

! Io canto !
Il mio amore per te
questa notte diventa poesia,
la mia voce sarà
una lacrima di nostalgia.
Non ti chiederò mai
perché da me sei andata via:
per me è giusto …
tutto quello che fai.
! Io ti amo !
Gridarlo vorrei,
ma la voce dell’anima
canta piano lo sai …
! Io ti amo !
Gridarlo vorrei,
ma stasera non posso
nemmeno parlare
perché piangerei.
! Io canto !
La tristezza che è in me
questa notte sarà melodia,
piango ancora per te
anche se ormai è una follia;
non ti chiedo perché
adesso tu non sei più mia:
per me è giusto …
tutto quello che fai.
! Io ti amo !
Gridarlo vorrei,
ma la voce dell’anima
canta piano lo sai …
! Io ti amo !
Gridarlo vorrei,
ma stasera non posso
nemmeno parlare
perché piangerei.

! Io ti amo … Io ti amo !

.

in  Roma, venerdì 21 novembre del 2014 alle ore 04,15

BUONA NOTTE AMORE MIO

a Isabella da Nicolò
BUONA NOTTE AMORE MIO

BUONA NOTTE AMORE MIO

BUONA NOTTE AMORE MIO

a Isabella da Nicolò

Grazie Amore mio,
Tu da lassù mi assisti,
… io cerco la verità …
la verità è che esisti.
Dalle mie speculazioni
non so cosa aspettarmi,
di certo qualche cosa
che possa consolarmi.
Ma quel qualcosa è ascoso
in mille e mille accordi …
bisogna saperli scegliere
e poi che io me li ricordi.
Quando sto per rinunciare
arriva il tuo suggerimento
come ad un orfano affamato
pronto giunge il nutrimento.
Grazie ancora Amore mio,
Tu dal tuo Ciel mi guidi,
seguo i tuoi insegnamenti,
con i sogni che Tu mi affidi.

.

in Roma, lunedì 17 di novembre alle ore 06,15
.
ANALISI: dell’Autore In  questa lunga notte di veglia, mi hai tenuto compagnia per non lasciarmi solo: … prima Sofferenza, … poi Dolcezza, … infine una Serenità insperata ha colmato il mio animo. Pian piano le mie membra si sono distese, la mia mente si è liberata dai suoi fantasmi … Albeggia … e Tu mi hai accompagnato fra le braccia di Morfeo che mi ha accolto e dato ristoro.

Buona Notte Amore mio

Buona Notte Amore mio

LETTERA A ISABELLA (Isa…Isabella)

a Isabella da Nicolò

LETTERA A ISABELLA (pag.1)

LETTERA A ISABELLA (pag.1)

2_ISABELLE MON AMOUR

ISABELLE MON AMOUR (pag.2)

LA LUNA E IL LUPO (pag.3)

LA LUNA E IL LUPO (pag.3)

a Isabella da Nicolò
.

Era appena scoccata la mezzanotte … iniziava l’11 di novembre  … il 5° anniversario del triste giorno del tramonto della mia Luna.
Il Lupo Solitario rientrava alla sua tana e accende la radio che sempre gli fa compagnia nei suoi lunghi silenzi!
Due o tre annunci pubblicitari e poi … parte una canzone a lui sconosciuta: “ISA … ISABELLA”; il fenomeno, ormai ricorrente, ancora lo turba ed ascolta il testo che sembra un messaggio di comprensione del suo stato d’animo.
Appena a casa, si connette alla rete e riascolta il “brano” musicale con più attenzione e lo memorizza.

.

ISA … ISABELLA …

Isa … Isabella …
Quante notti quanto amore insieme a te
o mia Isabella
sei andata via(*) senza di me, senza me …
Isa .. Isabella …
Sta morendo una farfalla senza te …
io sto morendo di dolore insieme a Lei !
Io con Lei …
Spade azzurre gli occhi tuoi
nelle luci delle notti
che non torneranno mai
e io mi chiedo che farò …
se ti perderò, io ti cercherò …
e pensando a te io mi distruggerò !
Isa … Isabella …
Isa … Isabella …
Isa … Isabella …
Un poeta forse un giorno canterà
il nostro amore,
che nel regno dei ricordi se ne va .
Isa … Isabella …
Se il mio sogno non sarà più realtà
dal mio giardino
anche il sole se ne andrà …
Spade azzurre gli occhi tuoi
nelle luci delle notti
che non torneranno mai
io mi chiedo che farò …
se ti perderò, io ti cercherò …
e pensando a te io mi distruggerò !
Isa … Isabella …
Isa … Isabella …

(* ) interpretazione di Nicolò
.
(di Paolo Morelli, componente degli  “Alunni Del Sole” interpreti-1971)
http://www.youtube.com/watch?v=03HHp04_tkg
.

Poi, di getto, seguendo l’ispirazione del momento verga un’ennesima lirica alla sua Isabella, quasi per darle conferma di aver ricevuto il suo messaggio.

.

ISA … ISABELLA

Son cinque anni questa notte
che lasciasti questa terra …
orbo della tua presenza
alla vita ho fatto guerra.
Ma un dolore lacerante
m’accompagna tutti i giorni:
ho un sogno sempre fisso …
che un giorno … tu ritorni!
Però resta solo un sogno,
sì, tu torni a visitarmi
nelle notti solitarie
il conforto vieni a darmi.
E mi debbo accontentare
delle visite tue fugaci,
quando entri nel mio cuore
e così con me tu giaci.
Finirà questo tormento
perché un dì  un buon Dio
sarà mosso a compassione
e … ti raggiungerò anch’io.

in Roma, martedì 11 novembre del 2014 alle ore 02.00
.

Nel corso della composizione di questo fascicolo, a Nicolò torna in mente una vecchia canzone del cantautore franco-armeno Charles Aznavour dal titolo: “ISABELLE MON AMOUR”.
Tornano alla mente vecchi ricordi: questo Autore allora ripesca nella “rete” il brano, lo riascolta commosso rivivendo antiche emozioni e decide immediatamente di inserirlo in queste note.

.

ISABELLE MON AMOUR
Testo francese

Depuis longtemps mon coeur était à la retraite
Et ne pensait jamais de voir se réveiller
Mais au son de ta voix j’ai relevé la tête
Et l’amour m’a repris avant que d’y penser
Isabelle,Isabelle, Isabelle, Isabelle ,Isabelle,
Isabelle, Isabelle MON AMOUR.

Comme on passe les doigts entre l’arbre et l’écorce
L’amour s’est infiltré s’est glissé sous ma peau
Avec tant d’insistance et avec tant de force
Que je n’ai plus depuis ni calme ni repos
Isabelle,Isabelle, Isabelle, Isabelle ,Isabelle,
Isabelle, Isabelle … Isabelle, Isabelle,
Isabelle MON AMOUR.

Les heures près de toi fuient comme des secondes
Les journées loin de toi ressemblent à des années
Qui donnent à mon amour un goût de fin du monde
Elles troublent mon corps autant que ma pensée
oh Isabelle … Isabelle …… Isabelle …no, Isabelle,
Isabelle … oh Isabelle,  Isabelle MON AMOUR

Tu vis dans la lumière et moi dans les coins sombres
Car tu te meurs de vivre et je me meurs d’amour
Je me contenterais de caresser ton ombre
Si tu voulais m’offrir ton destin pour toujours
Isabelle, Isabelle ,Isabelle, Isabelle, Isabelle,
Isabelle, Isabelle, Isabelle MON AMOUR

.

ISABELLA AMORE MIO
Testo italiano

Da tanto tempo il mio cuore era in pace,
ero convinto che non si svegliasse più,
ma mi svegliai al suon della tua voce,
l’amore che m’aveva ghermito eri tu.
Isabelle,Isabelle, Isabelle, Isabelle ,Isabelle,
Isabelle, Isabelle MON AMOUR.

Come dito penetra d’un albero la corteccia
l’amore si è insinuato nella mia esistenza
e con tale slancio è riuscito a fare breccia
che da allora non ho più pace e pazienza.
Isabelle,Isabelle, Isabelle, Isabelle ,Isabelle,
Isabelle, Isabelle … Isabelle, Isabelle,
Isabelle MON AMOUR.

Le ore vicino a te volano come un secondo,
i giorni senza te sembrano durare un’eternità,
il mio amore ha sapore di un perduto mondo
che  mi lacera il corpo e mi sottrae lucidità.
oh Isabelle … Isabelle …… Isabelle …no, Isabelle,
Isabelle … oh Isabelle,  Isabelle MON AMOUR

Tu vivi nella luce ed io invece nella nera ambra,
tu muori per vivere ed io invece muoio per te:
Io m’accontenterei di accarezzare la tua ombra
se il tuo destino condividessi per sempre con me
Isabelle, Isabelle ,Isabelle, Isabelle, Isabelle,
Isabelle, Isabelle, Isabelle MON AMOUR

.

ISABELLE MON AMOUR (autore e interprete: Charles Aznavour-1965)
http://www.dailymotion.com/video/xh5tpm_charles-aznavour-isabelle_music
https://www.youtube.com/watch?v=9eSNoJ5LZmI

.

La leggenda della Fata della Luna
Una nuova notte è scesa, già qualcuno chiama … è dietro i vetri.
Il tuo viso, gli occhi, il sorriso, i tuoi capelli, quelle bianche mani
… che non ho mai scordato …
! Fata della luna !
Dovunque vai tutta la gente parla di noi, della nostra canzone
silenziosa, che tu, se vuoi, sai cantare a tutto il mondo.

Fata della Luna

Fata della Luna

Anima di Lupo
L’anima di un Lupo Solitario vaga nella notte,
Si perde nel silenzio del bosco e della sua rugiada.
Solo la luna conosce la sua vera natura e lo illumina quando tutto intorno a lui si spegne.

Anima di Lupo

Anima di Lupo

x

PERCHE ‘… PERCHE ‘… PERCHE ‘…

a Isabella da Nicolò
PERCHE ' ... PERCHE ' ... PERCHE ' ...

PERCHE ' ... PERCHE ' ... PERCHE ' ...

MESSAGGIO PER I “VISITATORI”

Per una migliore comprensione di questa composizione: “PERCHÉ … PERCHÉ … PERCHÉ …” , è indispensabile confrontarla con l’analoga: “PERCHÉ” del 17 ottobre 2013.

L’anno scorso era una domanda ancora senza risposta; oggi, forse, comincio ad intravederne “una”.

A seguire, per un raffronto immediato, la copia di “PERCHÉ”.

Un saluto a tutti da NIKISA.

PERCHE'

PERCHE’

*** DISCLAIMER & COPYRIGHT *** La consultazione del contenuto del sito é consentita, limitatamente all'uso strettamente personale e con divieto di commercializzazione dei contenuti anche a scopo pubblicitario. E' consentuita, altresì, la diffusione di detto materiale, purché sia data notizia della fonte.