IN MORTE DEL FRATELLO WALTER

a Walter da Nicolò

Walter ciao… ciao fratello …

giunto é anche il tuo treno !

Sconsolati ci hai lasciato

per un mondo ultraterreno.

Già una lirica ti porsi

esortandoti all’azione,

per tentar di ribellarti …

rifiutar RASSEGNAZIONE.

Affrontasti questa lotta

pur con scarsa convinzione:

spirto e corpo erano stanchi …

fallì infin … la RIBELLIONE.

Hai raggiunto i nostri cari

che lassù ci han preceduto:

hanno fatto l’adunata

per offrirti il BENVENUTO.

Dalla vostra dimensione

ora, insieme, tutti quanti

da lassù ci proteggete

alleviandoci i rimpianti.

Noi, scampati, rimembriamo

la tua essenza dirompente,

ricca di virtù e difetti:

estro tuo sempre presente.

La tua dote principale

sempre fu …“generòsità” :

alle volte esasperata

dall’eccesso di bontà.

Sapevi pur essere duro …

e talora un po’ testardo,

però amàbile era il tratto …

sempre dolce era lo sguardo.

Noi che siam sopravvissuti

abbiam questi sentimenti

e in attesa di riunirci

rimaniamo qui dolenti.

Roma, domenica 13 marzo 2011 alle ore 23,50

Il dolore sembra perseguitare l’autore che, solo dopo tre settimane, torna a colloquiare con il fratello Walter.

Purtroppo le sue esortazioni, presenti nella precedente lirica sono rimaste sterili: Walter si è arreso, prostrato nello spirito ed estenuato nel corpo.

Unica consolazione, nella dimensione in cui ora si trova, sarà quella del rimpianto di tutti coloro che lo hanno conosciuto ed apprezzato, ricordando di lui solo le doti positive di cui era ricco il suo animo.

! WALTER ! Un “ciao” da tutti noi e …”ARRIVEDERCI” .

One Response to “IN MORTE DEL FRATELLO WALTER”

  1. francesco italo maria claves ha detto:
    23 marzo , 2011 at 17:58

    Caro Nicolò,
    Ti chiamo da una settimana al telefono, ma non mi rispondi mai. Allora Ti scrivo queste righe per dirti che la morte di Walter mi ha colpito tanto perchè sembra che chi domina da lassù voglia misurare
    il tuo spirito di sopportazione e la tua singolare forza d’animo.
    sono sicuro Ti sarai rifugiato nel ricordo di Isabella per superare questo ennesimo dolore che ti ha colpito.
    Ti esorto a pensare alla missione che ti sei prefissato nei confronti della piccola nipotina Isabella e di trovare nei tanti amici che hai la forza per superare anche questo dolore o per lo meno a conviverci.
    Noi ti siamo vicini anche se fra poco saremo lontani fisicamente, ma aneliamo che un giorno ci verrai a trovare in Colombia per un po di tempo; dove non ti mancherà un computer per poter mantenere vivo il contatto con il Vostro sito Isabellarte.it .
    Spero di sentirti presto e mi auguro di saperti per lo meno sereno.
    Con affetto un abbraccio fraterno Francesco I.M.

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam

*** DISCLAIMER & COPYRIGHT *** La consultazione del contenuto del sito é consentita, limitatamente all'uso strettamente personale e con divieto di commercializzazione dei contenuti anche a scopo pubblicitario. E' consentuita, altresì, la diffusione di detto materiale, purché sia data notizia della fonte.