LA NOTTE … IL BUIO … ? PERCHE’?

a Isabella da Nicolò

Si ! fuggo il giorno e la notte è il mio rifugio.

In essa mi nascondo solo coi miei pensieri

che volano a cercarti per ritornarmi pieni …

pieni di tua presenza, che ognora mi consola,

che mi riempie il tempo che scorrer deve ancora.

                                  NOTTE

Più volte ti ho invocata e tu sempre puntuale

copri con la tua tenebra del sol gli ultimi rai.  

In questo giorno strano di tempo capriccioso

nuvole e sole insieme giocano a nascondino;

e quando la stanchezza ferma quest’alternarsi

con garbo allor li scacci e vieni a coprir la terra.

E per donar ristoro a tutti gli esseri viventi

di tenebre tu ammanti  mare, pianure e monti.

Ma in questa notte solita, a tutte le altre uguale,

mi hai riserbato un dono … un dono un po’ speciale.

E mentre si consuma la cena mia frugale

si spengono le luci e cessano i rumori:

intorno tutto tace, … che atmosfera strana,

s’avverte una presenza, una presenza arcana …

                               IL BUIO

Compagno della notte che me ne ha fatto dono;

la notte che ho invocato ha spento il mondo mio,

ora Signore è il buio dove tutto si nasconde.

E’come se io solo esisto … io sol col mio dolore,

con l’animo ricolmo del mio perduto amore.  

PERDUTO? ma che dico, l’amore mio è perenne,

fugace è la divisione, certo il ricongiungimento.

E in questa notte magica vola il mio spirto in cielo,

cullato da quel buio … silente ninna nanna.

E tu mio dolce Amore mi sei sempre d’accanto,

solchiamo insieme i  cieli a ornare il firmamento.

Notte meravigliosa: col buio tuo alleato

mi hai regalato un sogno, un sogno mai sognato.

Ma tutto ha fin purtroppo  e specialmente i sogni:

e tornano le luci, scompaiono i fantasmi,

cessa la fantasia, svanisce coi suoi inganni.

Mi guardo intorno attonito, è ancora notte … ma

finita è la magia, si torna alla realtà.

La triste solitudine é la realtà di adesso

e s’alza forte un grido finor sempre represso

PERCHE’ ………

PERCHE’ ………

PERCHE’ ………

San Vito lo Capo, venerdì 16 ottobre 2010 alle ore 01,40

One Response to “LA NOTTE … IL BUIO … ? PERCHE’?”

  1. Anna-Maria ha detto:
    16 ottobre , 2010 at 18:41

    Ho pianto oggi …
    Ho pianto per un amico.
    Non so chi è,
    Mai visto, mai conosciuto
    Pero, ho pianto
    Perche so che sta soffrendo.
    Ed è per questo
    Che lui è mio amico
    Amico di cuore
    Ci lega lo stesso dolore
    La perdita di un amore.
    Il suo è dipartito
    Per volontà divina
    Il mio s’allontanato
    Per volontà umana.
    Due strazi non meritati
    Ci ha colpito entrambi
    Due anime ferite
    Due spiriti infranti.
    Come noi ce ne sono tanti.
    Ognuno ha la sua storia,
    I suoi sogni, i suoi dolori.
    In fondo pero, siamo uguali
    Nel profondo dei nostri cuori.
    Oggi ho pianto …
    Come tante altre volte.
    Le lacrime di oggi pero,
    Le dedico a te.

    Anna-Maria

Lascia una risposta

Protected by WP Anti Spam

*** DISCLAIMER & COPYRIGHT *** La consultazione del contenuto del sito é consentita, limitatamente all'uso strettamente personale e con divieto di commercializzazione dei contenuti anche a scopo pubblicitario. E' consentuita, altresì, la diffusione di detto materiale, purché sia data notizia della fonte.